Il paradenti professionale per tutti gli sportivi

Home / gnatologia / Il paradenti professionale per tutti gli sportivi

Il paradenti professionale per tutti gli sportivi

immagine-nes-1L’attività sportiva praticata da un sempre crescente numero di persone, può rappresentare un rischio per la salute dei denti. Sono frequenti le lesioni e i traumi della regione orofacciale.

Sono anzi in continuo e costante aumento e non solo negli sport caratterizzati dal diretto contatto fisico come Boxe, Rugby, Football americano, Basket, Calcio, Judo, Lotta, Pallamano, Pallanuoto, Hockey su ghiaccio, Hockey su prato, Polo, Kickboxing, ma anche in sport individuali caratterizzati dal rischio di caduta come Sci, Snowboard, Bicicletta, Sollevamento pesi, Pattinaggio, Motocross, Equitazione dove inoltre, la concentrazione dei muscoli dell’apparato stomatognatico provocato dalla tensione agonistica e il violento contatto diretto tra la mascella e la mandibola, possono portare a fratture dentarie.

A rischiare sono sia i tessuti molli della bocca (labbre, guance, gengiva, lingua) che i tessuti duri (denti e ossa della mascella). Specialmente per chi porta apparecchi ortodontici, il rischio di lacerazioni ed ecchimosi alle labbra e alle guance è molto alto.

Per prevenire questi rischi è consigliato, e in alcuni sport è obbligatorio, usare il paradenti.

Esistono 3 tipi di paradenti a disposizione dello sportivo:

immagine-news3


PARADENTI COMUNE:
 si tratta di un paradenti fabbricato in serie e commercializzato prevalentemente nei negozi sportivi; è il più economico ma anche quello che offre la protezione minima, perché si adatta in modo limitato alla bocca. Questi paradenti sono realizzati in formati standard, non sono in alcun modo adattabili e per molti atleti risultano “fuori misura”, talvolta scomodi da portare non rimanendo ben saldi in bocca. Per queste stesse limitazioni, questi paradenti non arrivano a coprire spesso tutti i denti posteriori, limitando i benefici che il paradenti dovrebbe garantire. Per portarlo è neccessario tenerlo fermo serrando la bocca, e questo può interferire con una corretta respirazione e comunicazione. Inoltre distoglie notevolmente la concentrazione che l’atleta dovrebbe riservare esclusivamente al gioco e non per tenere fermo il paradenti.

PARADENTI MODELLABILE IN BOCCA ne esistono di 2 tipi:

Uno costituito da un dispositivo rigido con rivestimento interno di materiale acrilico o di gomma che, posto nella bocca dell’atleta, si adatta all’arcata dentaria riproducendone la forma.

L’altro è conosciuto come il paradenti “bolli e mordi” (“boll e bite”), anch’esso commercializzato principalmente nei negozi sportivi e in farmacia. Dopo averlo fatto bollire per alcuni secondi diventa molle e flessibile, viene messo in acqua fredda e poi adattato all’arcata dentaria mordendovi sopra. E’ il paradenti più comunemente usato dagli atleti sino ad oggi, in quanto costa meno rispetto ai paradenti su misura, ma non dura altrettanto a lungo e soprattutto non si adatta altrettanto bene. E’ dimostrato che ha un variabile e non prevedibile assorbimento della forza “d’urto”, perché durante il processo di adattamento, lo spessore di plastica sulla superficie masticante può variare di molto diventando molto sottile, così da minimizzare la protezione che il paradenti dovrebbe garantire.

PARADENTI SU MISURA:

Questo paradenti viene progettato e creato in maniera totalmente individuale sui modelli dell’arcata dentaria; è realizzato da un laboratorio odontotecnico e consegnato dal dentista. Il disegno ma anche lo spessore del paradenti su misura può essere individualizzato non solo per l’atleta ma anche per lo sport specifico per cui sarà utilizzato. Le principali caratteristiche sono: massima personalizzazione, massimo adattamento alla bocca, grande confort; questo paradenti permette all’atleta di bere, respirare e comunicare efficacemente conservando per lungo tempo stabilità dimensionale. Può essere personalizzato anche nei colori e con caratterizzazioni (nome e/o logo). Il costo di questi paradenti è superiore agli altri modelli. Vi sono diversi sistemi in commercio ma non trattandosi di dispositivi prodotti in serie sono operatore-dipendente: in particolare possono fare la differenza la qualità dell’impronta dentaria, l’esperienza del dentista, i protocolli realizzativi applicati dal laboratorio odontotecnico, i materiali e la tecnologia usata.

Il paradenti professionale, creato per ottimizzare le performances protettive mantenendo il massimo comfort ed è la protezione più sicura e consigliabile per tutti gli sport:

  • è totalmente atossico;
  • non si muove perchè realizzato in modo professionale sulla base del proprio calco dentale dal vostro dentista D-Fender;
  • consente di respirare liberamente;
  • permette di parlare e comunicare senza difficoltà durante le fasi di gioco;
  • è esteticamente accattivante e personalizzabile in tantissime combinazioni di colori o disegni;
  • è adatto anche ai bambini;
  • è utilizzabile anche in presenza di apparecchi ortodontici;
  • la sua struttura multistrato viene personalizzata in base allo sport praticato ed ai rischi ad esso collegati;
  • può essere utilizzato come byte notturno per chi soffre di bruxismo (consultare prima il proprio medico);
  • può essere riadattato nel tempo ad eventuali modifiche della situazione orale.

Per gli sport con un rischio medio di contatto fisico o di superficie, la protezione dentale è tra i 2 e i 4 mm. Per gli sport con un maggior rischio di contatto fisico o di superficie, la protezione dentale supera i 4 mm.

Consultato da http://www.d-fender.it/pages/perche-il-paradenti


Related Posts

Leave a Comment

Call Now ButtonCONTATTACI