Domande sulla sigillatura.

Cos’è?
Rappresenta l’eliminazione da parte del dentista di quelle nicchie anatomiche presenti nei solchi dei molari dei bambini, ricettacolo di residui alimentari e germi cariogeni. Il dentista elimina in primo luogo i residui e i germi, e poi dispone materiali resinosi sui solchi dei molari. Le ultime generazioni di sigillanti permettono un lento rilascio di ioni fluoro, fosfato e calcio che costituiscono una efficace barriera chimica oltre che fisica al progredire del processo carioso.
Quando?
Tra i 6 e gli 8 anni di età subito dopo l’eruzione dei quattro molari. Le sigillature hanno tanto più effetto quanto più il bambino ha tendenza a sviluppare carie . Tra gli 11 e i 13 anni si andranno a sigillare i secondi molari appena erotti ed eventualmente le fessure profonde dei premolari.

 

Come?
Per eliminare residui alimentari ed aggregati batterici, il dentista adopera un getto di polvere di bicarbonato, poi irruvidisce i solchi con un prodotto chimico acido (fosforico) e poi sigilla i solchi con il materiale resinoso che indurisce alla luce.
Infine dopo i controlli occlusali del caso, pone sulla resina una vernice di fluoro che intensifica il rilascio della sostanza benefica
Come un sigillante previene la carie?
Un sigillante e’ un materiale plastico che viene usualmente applicato alla superficie esterna dei denti posteriori – premolari e molari. Questa resina plastica aderisce alle depressioni e scanalature dei denti, attuando come una barriera protettiva dello smalto contro la placca e gli acidi.
Un’accurata pulizia con lo spazzolino e il filo interdentale aiuta a rimuovere particelle di cibo e placca dalle superfici lisce dei denti. Pero’ le setole dello spazzolino non riescono ad arrivare fino in fondo nelle depressioni e scanalature per eliminare tutti i residui. I sigillanti proteggono quindi queste aree vulnerabili impedendo l’accesso a placca e cibo.

 

E’ complicato applicare il sigillante?
Il dentista puo’ applicare facilmente il sigillante, e ci vogliono pochi minuti per sigillare ogni dente. Prima di essere sigillati i denti vengono puliti. Le superfici vengono rese ruvide con una soluzione acida che aiuta la adesione. Il sigillante viene applicato “pitturando” nello smalto dentale, dove aderisce direttamente e indurisce. Il processo di indurimento puo’ essere accelerato utilizzando una luce apposita.
Finche’ il sigillante sara’ in buone condizioni, proteggera’ il dente da possibili carie. I sigillanti possono mantenersi in buono stato, sotto condizioni di masticazioni normali, per alcuni anni. Durante le visite dentistiche regolari il vostro dentista controllera’ lo stato dei sigillanti, procedendo a una riapplicazione quando si renda necessario.

 

I sigillanti vanno bene solo per i bambini?
La probabilita’ di sviluppare delle carie nelle depressioni e scanalature dei denti inizia presto, e quindi i bambini ed adolescenti sono i principali beneficiari di questo trattamento. Anche gli adulti possono trarre vantaggio da questo tipo di trattamento.